Mini recensioni/3: 5 imperdibili Graphic Novel che forse vi siete persi

LA-MIA-COSA-PREFERITA-SONO-I-MOSTRI_f

La mia cosa preferita sono i mostri

La decenne Karen Reyes vive a Chicago, ama i giornalini horror e i film datati pieni di mostri. Un giorno del 1968 torna a casa da scuola e scopre che Anka, la vicina che abita al piano di sopra, è morta. Si parla di suicidio ma Karen non ci crede così decide di dedicarsi alla soluzione del mistero, e più cerca di andare a fondo alla faccenda più capisce che qualcosa del passato tormenta il presente. Ambientato nei più famosi anni della contestazione, il diario di Karen è il primo capitolo di una storia che si presenta con tutti i crismi: annunciata da premi e successo internazionale, caso editoriale negli Stati Uniti, è arrivata finalmente anche in Italia.

Emil Ferris, La mia cosa preferita sono i mostri, Bao Publishing, 2018 https://baopublishing.it/prodotti/la-mia-cosa-preferita-sono-mostri/

 

9788857609003_3dddd-228x228

Ghirlanda

Ghirlanda vi farà svenire già dalla copertina con ogni probabilità. Una volta aperto saranno i Ghir a conquistarvi per sempre. I ghir, per amore di precisione, sono le creature immaginarie che abitano questa storia: una specie di incrocio tra un tricheco e un orso, per avere un’idea. Tutto inizia con un sipario. Su una specie di sogno collettivo. Si narra di cercare. Si tratta di uno sciamano in bianco e nero che viaggia alla ricerca della sua amata, e un viaggio, come tutti i viaggi, non è mai a risultato neutro: genera incontri, misteri, richiede soluzioni. Una fiaba fantastica, ma anche una poesia, un poema, una melodia: una meraviglia che merita davvero di finire sotto più occhi possibili.

Jerry Kramsky, Lorenzo Mattotti, Ghirlanda, Logos Edizioni, 2017 https://www.libri.it/ghirlanda

SEMPRE-LIBERA_f.jpg

Sempre libera

Maria Callas nessuno se la dimenticherà mai, questo è certo. Lorenza Natarellla, poi, sa ricordarla particolarmente bene in questo omaggio alla diva che ne ripercorre la storia, riuscendone a mettere in risalto sempre e per sempre l’essenza. Il tormentato incanto di una vita vissuta e consacrata all’arte – perché «Non esiste prima e dopo, esiste solo lo spettacolo» – ricca di vicende, densa e anche drammatica, una potenza a volte incontenibile raccontata con particolare delicatezza e dedizione, e anche ironia. Le parole cantano, i disegni anche.

Lorenza Natarella, Sempre libera, Bao Publishing, 2017 https://baopublishing.it/prodotti/sempre-libera/

 

978880468052HIG-768x1192.jpg

Monstress

Per prima cosa diciamo che Monstress è una saga. Come seconda cosa che è fantasy, del tipo con gatti parlanti e bambini con le orecchie di volpe. Ci troviamo infatti in un mondo abitato da umani, ibridi e divinità antiche (ciao Lovecraft); sottofondo: una guerra costante. Come terza, infine, diciamo di Maika, una sopravvissuta, la nostra sopravvissuta. Maika ha lasciato un braccio in guerra e la incontriamo mentre Sophie, una bella sacerdotessa, se la aggiudica a un’asta per poi rinchiuderla nelle segrete di una fortezza. Da qui comincia la storia della nostra eroina, tra steampunk, estetica manga, emancipazione femminile e ibridazione narrativa. Per lettori attenti e concentrati.

Marjorie Liu e Sana Takeda, traduzione di Chiara Libero, Monstress vol. 1, Mondadori Oscar Ink, 2017 https://www.oscarmondadori.it/libri/monstress-volume-uno-risveglio-sana-takeda/

Un’anteprima qui: http://www.fumettologica.it/galleria/monstress-1-marjorie-liu-sana-takeda-mondadori-oscar-ink/

 

4148433-9788817094849

La nuova Isola del Tesoro

Esatto, Robert Louis Stevenson in versione manga. Inoltre, La nuova Isola del Tesoro, compie settantuno anni quest’anno, appena arrivato in Italia nell’edizione rivista (anzi proprio ridisegnata) dall’autore durante gli anni Settanta. In quella che è la sua prima opera di successo, Osamu Tezuka racconta l’avventurosa storia della ricerca di un tesoro ricca di naufraghi, mappe, isole sperdute e attacchi di pirati. Tezuka è considerato il padre o, meglio ancora, il “Dio del manga”, questo potrebbe bastare. In ogni caso non so come si possa resistere a una storia di pirati.

Osamu Tezuka, La nuova Isola del Tesoro, Rizzoli Lizard, 2018 http://www.rizzolilizard.eu/libri/la-nuova-isola-del-tesoro/

 

Licia Ambu©

Licia Ambu ha collaborato con alcuni blog tra cui Nazione Indiana, Griselda, Abbiamo le prove, Malacopia e Finzioni. Si occupa di redazione e sceneggiatura.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...