Consigli di lettura/2: Narrativa

Uno degli aspetti più trasversali della carriera di Luigi Bernardi è stato il suo ruolo, universalmente riconosciuto, di scopritore di talenti. Troviamo quindi che sia giusto contribuire a dare visibilità alle nuove uscite di alcuni di questi talenti, che si tratti di artisti già famosi o nuove leve.

Ecco quindi, per quello che riguarda il mondo della narrativa, una lista, non comprensiva e perfettibile, delle ultime uscite di alcuni amici della nostra Associazione e storici sodali di Luigi Bernardi.

Patrick Fogli – Io sono Alfa (Frassinelli, 16 euro): Patrick ha debuttato con il romanzo “Fragile”, pubblicato sotto la direzione di Bernardi nella collana Babele Suite della Perdisa Pop. In questa sua ultima opera il racconto noir incontra il thriller, e Patrick mette allo scoperto la fragilità della società moderna alle prese con il terrorismo.

Gianni Montieri – Avremo cura (Zona, 10 euro): anche se Gianni non ha mai pubblicato niente con Luigi, ci sembra cosa buona e giusta aggiungerlo in questa lista, visto il rapporto di stima e amicizia che li ha legati per anni. Da seguire anche il blog Poetarum Silva, di cui Montieri è redattore e dove spesso Luigi Bernardi viene evocato.

Stefania Nardini – Jean-Claude Izzo. Storia di un marsigliese (Edizioni E/O, 15 euro): nel 2010 Luigi Bernardi inaugura Rumore Bianco, una nuova collana di Perdisa Pop dedicata a biografie, con “Jean-Claude Izzo. Storia di un marsigliese” di Stefania Nardini. Nel 2015 E/O ha ristampato il libro in una versione aggiornata, con alcune poesie di Izzo tradotte proprio da Luigi Bernardi.

Sacha Naspini – Ciò che Dio unisce (Piano B, 14 euro): Sacha è autore di una delle cose che Bernardi ha più amato pubblicare per Perdisa Pop, ovvero la biografia del gruppo francese Noir Désir. In questa sua ultima opera, Naspini si diverte a giocare con la psicologia di una coppia, portata all’estremo.

Antonio Paolacci – Flemma (Morellini Editore, 11,90 euro): Luigi Bernardi fece debuttare Antonio Paolacci come autore nel 2007, con il romanzo “Flemma” nella collana Walkie Talkie di Perdisa Pop. Nel 2016 per Morellini Editore il romanzo, andato fuori catalogo, è stato riproposto in una versione riveduta e corretta.

Giampaolo Simi – Cosa resta di noi (Sellerio, 14 euro): Giampaolo ha iniziato a pubblicare in collane dirette da Bernardi nei primi anni 2000, prima con Derive e Approdi, poi con Hobby & Work e Einaudi Stile Libero Noir. Questo romanzo del 2015, vincitore del Premio Scerbanenco, è un noir classico nello stile ma che esplora in maniera efficace la vita della provincia italiana.

Nicoletta Vallorani – Le sorelle sciacallo (Edizioni del Gattaccio, 15 euro): in questo caso, più che un consiglio di lettura, si tratta di un “save the date”, visto che il libro di Nicoletta deve ancora uscire. Nicoletta, già scrittrice di fantascienza, esordisce nel noir con “Dentro la notte, e ciao” pubblicato da Granata Press nel 1995. “Le sorelle sciacallo” esce, sempre sotto la direzione di Bernardi, per DeriveApprodi nel 1999, e presto ritornerà in libreria in nuova versione.

Alessandro Zannoni – Nel dolore (A & B, 12 euro): Nel 2011, quando già Bernardi ha abbandonato la direzione editoriale di Perdisa Pop, esce “Le cose di cui sono capace”, romanzo ispirato da una suggestione di Luigi (Intervista Zannoni). Ora è in libreria il seguito, per l’editrice A&B, che riprende la storia dello sceriffo texano Nick Corey.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...